L’inglese? Nella vita dei nostri bambini e ragazzi è ormai decisivo, e ci sono genitori che investono tempo e energie per consentire loro di SPEAKare il volo. Un regalo importante, che nel tempo si rivela per molti ragazzi uno strumento fondamentale di vita, di lavoro, di studio e di viaggio, permettendo di aprire porte e strade che altrimenti sarebbero rimaste chiuse.

Consentire ai genitori di dare questa opportunità, formando l’inglese degli studenti più giovani ai massimi livelli, è una delle missioni fondamentali di British School Group. Oggi abbiamo intervistato Maria, mamma di Nicole e Elisabetta, per conoscere la sua esperienza con i nostri corsi di inglese per bambini e ragazzi!

Raccontaci la tua storia con British School Group: ti aspettiamo!

British School Group Corsi Inglese Bambini Adulti Roma Ostia


Ciao Maria, raccontaci come sei giunta in British School Group e perché hai scelto i nostri corsi di inglese!

Le mie due figlie, Nicole e Elisabetta, hanno 11 e 8 anni. Quando la più grande aveva 4 anni, perciò ormai 7 anni fa, ho cercato per lei un corso di inglese. Più tardi, cioè 2 anni fa, ho iscritto anche la più piccola. Ho scelto British School Group, nello specifico la sede di Ostia Lido, perché mi era stata segnalata come una buona scuola. E poi si trattava di una soluzione comoda, perché lavoro proprio in quella zona.

Ritieni che l’inglese sia importante per l’educazione delle tue figlie?

L’inglese è ormai indispensabile quanto la lingua italiana ed è importante dare a dei bambini la possibilità di approfondirlo! Non intendo dire che a scuola le mie figlie non studino l’inglese a sufficienza – hanno circa 6-7 ore a settimana -, ma è decisivo approfondire la lingua, permettere loro di imparare di più e meglio e far raggiungere loro una padronanza completa.

Hai riscontrato dei miglioramenti nel rendimento scolastico delle ragazze?

Sì, ci sono stati senz’altro dei miglioramenti. Le bambine si impegnano e il rendimento è migliorato. Specialmente la più grande, frequentando le normali lezioni della scuola media non scopre mai nulla di nuovo… Ora sta affrontando il CLIL e da quest’anno si nota chiaramente una differenza rispetto ai suoi coetanei. Insomma, i risultati si percepiscono.

Per le tue figlie frequentare British School Group è un impegno gravoso, o lo affrontano con leggerezza?

No. Per entrambe è stato faticoso concepirlo come un impegno scolastico. Difficilmente saltano lezioni e la routine è stata acquisita con naturalità. In particolare per Nicole, la più grande, è stata anche l’occasione per stringere delle nuove amicizie…

Cosa puoi dirci del metodo di insegnamento e studio di British School Group?

È un classico metodo scolastico, ma integrato con momenti di gioco e interazione tra gli studenti. Dai racconti delle mie figlie ho dedotto che le lezioni non sono mai pesanti e che non si annoiano. Alla luce dei risultati è un metodo efficace.

Hai incentivato le tue figlie a certificare il loro inglese? E se sì, perché?

Sì, Nicole sta per fare il KET, dopo aver già ottenuto lo Starters e il Movers. Elisabetta inizierà l’anno prossimo con le certificazioni. Si tratta di un passaggio importante, perché sono un mezzo per compilare un buon curriculum in futuro. La lingua va dimostrata, e la certificazione riconosce e garantisce un valore.

Cosa puoi dirci dello staff? Qual è stata la tua esperienza?

Per quella che è la mia esperienza si tratta di persone in gamba, professionali ed efficienti, sempre disponibili. Quando ho avuto esigenze particolari ho sempre riscontrato disponibilità. Le insegnanti sono sempre state all’altezza e le bambine non si sono mai lamentate.

In conclusione, consiglieresti British School Group? E perché?

Certamente! Anzi, l’ho già consigliata a 4-5 persone. Il motivo? Perché hanno la “ricetta” giusta, che consente ai ragazzi nei vari step di apprendere meglio la lingua e di studiarla con maggiore passione e risultati.